venerdì 26 ottobre 2007

comunication.....

io amo il mestiere di scrivere. purtroppo oggi è un giorno nefasto in questo senso. ho avuto tra le mani un meraviglioso documento di comunicazione aziendale da rileggere per fare opportune osservazioni. la giornata era iniziata con un misto di senso di frustrazione, nervosismo e stress. il documento ha fatto tutto il resto. sintesi, chiarezza, efficacia non sono presenti tra le pagine lette. allora io dico, perchè tutti continuano a parlare di comunicazione riempedosi la bocca di parole inutili quando ci vorrebbe così poco per comunicare in modo diretto, semplice, chiaro. senza aggiungere chili di inutile fuffa solo per far credere (e ovviamente non è vero) a tutti gli altri che si svolge un'attività importante, nuova, addirittura innovativa. nonostante il mio inizio di giornata, sono certa che continuerò ad amare profondamente questo mestiere che non mi gratifica economicamente ma tiene in esercizio il mio cervello anche quando gli provoca scossoni di nausea e ira.

3 commenti:

giornalista deluso ha detto...

E' veramente frustante trovarsi di fronte la gente incompetente ed essere costretti a fare buon viso a cattivo gioco. In un mondo di fuffa, più o meno "strutturata", la comunicazione semplice, chiara e veloce sembra ormai una chimera. Hai ragione: continuare ad amare il proprio lavoro, vivere di quelle piccole o grandi soddisfazioni quotidiane che la scrittura di un pezzo ci regala, è la strada giusta per sopravvivere e sentirsi gratificati in un mondo di piccoli o grandi mentecatti.

Alessandro ha detto...

se dico che hai la mia piena solidarietà tu lo sai che non è fuffa, vero? ;-)

imbarcoimmediato ha detto...

lo so lo so e che no o' so..... ;)