martedì 23 ottobre 2007

maternità anni 50 o postmoderne

amica numero uno.
- "cara, adesso la tua bimba ha quasi un anno, hai deciso di tornare al lavoro?"

- "no, mio marito ha un ottimo stipendio e io non ci penso proprio. machimelofafare..."

amica numero due.

- "siamo incinti, aspettiamo un bambino..."

- "che bello! felicissima per voi."

- "sì bello ma non ho pensato bene a programmare tutto questo. sai il pargolo nascerà a maggio e io proprio in quel periodo ho un picco di lavoro enorme. sono autonoma, ho il mio studio e non c'è nessuno che possa prendere il mio posto. meno male che mia mamma abita vicino, me lo terrà lei quando io sarò immersa fino al collo in cartelle e calcoli numerici. sai proprio non posso abbandonare i miei clienti in una fase come quella."

...rifletto un po'... le adoro entrambe ma non posso non pensare agli anni luce di mentalità che le separano o è solo questione di fortuna, di come ti va nella vita?

5 commenti:

Anonimo ha detto...

no cara
è una questione di testa.. di valori.. di che ruolo hai scelto nella vita.

imbarcoimmediato ha detto...

sarà ma quanto è facila la vita quando puoi dire macchisenefrega!

Alessandro ha detto...

mmm... non ho capito, quale delle due ritieni fortunata? ;-)

imbarcoimmediato ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
imbarcoimmediato ha detto...

ma, ho le idee un po' confuse! certamente la prima è fortunata per quanto riguarda la sua condizione economica ma detto tra noi penso che forse la seconda è più fortunata ad essere autonoma, indipendente e tra un po' mamma ma comunque individuo che cammina sulle sue gambe per quanto il carico possa essere pesante. Ma ripeto sono davvero confusa.... ;)