venerdì 23 novembre 2007

araba fenice

nuovo giorno. una signora a me cara, quando stavo attraversando un momento difficile, mi disse: per risorgere ci vogliono tre giorni. ed è vero. da allora l'ho riscontrato più e più volte. quando ti capita qualcosa che ti travolge, che ti spiazza, che ti fa vacillare devi apettare tre giorni. il primo ti senti una vera schifezza. il secondo ti senti tutto indolenzito, come quando ti danno tante legnate. il terzo cominci a risollevare il capo, la schiena e l'orgoglio. bello perchè risorgi dalle tue ceneri come la fenice. oggi. all'alba del terzo giorno mi sento meglio e ho in programma una bella serata: film insulso (forse) ma con il mio cantante preferito che compare per tre minuti ma vale tutto il biglietto. segue bevutona con marito e amici carissimi. così le ceneri volano via e lasciano il campo alla serenità.

2 commenti:

Tambu ha detto...

io ce l'ho tatuata sulla schiena, la fenice, tanto ci credo... :)

imbarcoimmediato ha detto...

figo! credo che questo mito sia amato da chi si arrovella e implode pesantemente per poi rifiorire ;)