sabato 1 dicembre 2007

sorrisi inebriati

arieccomi dopo aver archiviato il cerchione di cemento armato che mi premeva le tempie fino a pochi minuti fa, a causa di una seratona alcolica divertentissima, vissuta per dimenticare l'incazzatura di cui sopra e pure il resto della giornata davvero surreale. oggi ho la casa che sembra esplosa, il frigo praticamente vuoto, la tv spenta. ma è meraviglioso perché l'unica cosa che m'importa ora è stare qui e mettere in fila i pensieri. prima cosa mi fa notare alessandro che blogger ha messo le inferriate al blog e ciò non va bene. non mi va. vedrò se trasferire il tutto da un'altra parte ma per questo, non essendo io particolarmente 2.0, ho bisogno di quel genio del male del mio informatico di fiducia. comunque la mia passione per il blog aumenta di giorno in giorno. è uno strumento davvero interessante e non mi fermerò davanti alle barriere della tecnologia :)

3 commenti:

Giornalista contento ha detto...

Domenica. Quasi ora di pranzo. Mi guardo allo specchio: mi sembra di avere un'espressione da asceta inebetito. Sono reduce da due giorni di alcol e divertimento. Mannaggia...Eppure mi ero ripromesso di non eccedere nell'alcol, per evitare di stroncarmi la carriera...Ma che bello!!!Due serate stupende passate con amici stupendi, quelli a cui basta guardarti per un istante negli occhi per capire se sei incazzato o stai sotto ad un treno, nonostante tu faccia di tutto per nascondere il tuo stato d'animo, per non appesantirli...Quelli con cui, con o senza effetto alcol, ti piace tanto mettere a nudo te stesso, senza filtri, con tutte le tue debolezze e i tuoi difetti. Che belle sensazioni...

imbarcoimmediato ha detto...

:) proprio un bel regalo quest'anno poter aggiungere una pallina nel pallottoliere che conta il numero delle persone più care. non me l'aspettavo, come sempre... e come al solito le cose inaspettate sono le più belle. così capisco perfettamente quanto dici. e pensare che quando sono con queste "palline" riesco anche a tirare fuori i miei piccoli scheletri nell'armadio (tipo la prima squadra che ho tifato o a chi ho dato il mio primo voto politico) e senza vergogna :)))) perchè quando hai di fronte degli amici così non pensi di venire giudicato in alcun modo, anzi sai di essere compreso e di poterci ridere su. tutto ciò ha sempre un che di straordinario.

Fotoraccontare ha detto...

..che blogger abbia messo il cancello fa un po' rabbia è vero. Ma sembra che ovunque si vada ci siano delle distorsioni. Paradossale mondo della libera espressione, dove non si è liberi se non si appartiene. Ci vorrebbe una piattaforma che unificasse tutti i blog e li rendesse tutti paritariamente visibili e condivisibili tra loro, indipendentemente dal lor dominio di appartenenza... ma questa è ancora utopia on-line.. per ora vale solo la pena di protestare... ma con chi? Se prprio odiano le firme elettroniche noi ci autoincolliamo il link e vediamo se funziona.
Fotoraccontare.
http://blog.libero.it/Fotoraccontare/