venerdì 11 settembre 2009

le nuvole si diradano

il caldo torrido è scomparso come per magia. ho sofferto tantissimo questa lunga estate rovente. quasi come nel 2003. è capitato in un periodo ricco di rivoluzioni, di idee, di progetti. l'afa non ha interrotto comunque il flusso degli eventi che solo ora, a mente fresca, riesco a visualizzare con più lucidità. mio figlio cresce. io sto guardando oltre la cortina di fumo che mi annebbia l'orizzonte professionale da tempo. sto ritrovando più forza e fiducia nelle mie capacità. che lotta fare i conti con un'insicurezza genetica. ma la sto sconfiggendo. eccola. la vedo traballare come in un film di quarta categoria dove l'omino cade a terra con sacche di sangue di pummarola. ecco. dai. ancora un pochino e ci siamo.

Nessun commento: