giovedì 16 settembre 2010

agriasilo

ieri ho visto un servizio su questa straordinaria idea: asili nido creati dentro gli agriturismo. che fortuna per quei bambini che possono entrare dentro la natura, conoscerla da vicino fin dai primi anni di vita. è capitato anche a me di vivere sin da piccola in luoghi bellissimi immersi dentro una natura d'eccezione e quindi conosco il valore di questo progetto. e naturalmente ho pensato al piccolo gnomo che invece è nato nel cuore della città e qui continua a vivere. il suo asilo è all'ultimo piano di una palazzina di città, ha un terrazzo e tutti gli spazi necessari ma neppure l'ombra di un albero. non resta che sopperire a questa mancanza con frequenti gite fuori porta ai castelli.... e pensare sempre al bicchiere mezzo pieno. nascere e crescere in una grande città offre (tanti) stimoli diversi, altre possibilità, sopratutto per il suo futuro. per ora si accontenta di passeggiare in piazza san pietro dove gli alberi sono sostituiti dalle colonne del porticato.....

mercoledì 15 settembre 2010

cambiare guscio

cambiare casa, ci siamo quasi. un nuovo capitolo logistico si apre con tutte le conseguenze del caso. ma in questo momento mi preme riflettere sul significato profondo di un simile cambiamento o passaggio. non si tratta solo di modificare l'indirizzo dei documenti, della corrispondenza. si tratta di un salto. per chi come me ha sempre avuto un rapporto originale con il proprio guscio a causa di una vita da migrante, è un fatto particolare. mi sono ritrovata a pensare a quale sia il valore del guscio e proprio non riesco a sentire questa esperienza come una cosa "sconvolgente". mi piacerebbe che questa volta fosse diverso ma non sento affezione per le mura domestiche se non nella misura in cui rifletto sulla comodità, sulla praticità, sulla distanza dagli altri punti di riferimento (ufficio, asilo nido, metro, negozi ma quest'ultimo è proprio secondario). non provo grandi emozioni anche se questa volta nutro maggiore interesse per quello che è un nuovo capitolo della mia vita domestica, un nuovo inizio, una nuova fase. forse qualcosa sta cambiando. o saranno i 40 che arrivano? non so.

venerdì 10 settembre 2010

quando la comunicazione entra nello slip

lo so potrebbe sembrare una cosa troppo intima e sconveniente da trattare ma abbiate pazienza....oggi gli assorbenti di ultima generazione comunicano direttamente con le signore dalla tazza del wc...
è una cosa che non posso sottovalutare
allora, mentre ci si appresta ad appiccicare lo strumento di cui sopra allo slip si possono leggere i messaggi stampati opportunamente sulla bustina singola che contiene l'oggetto...
devo dire che sono informazioni interessanti perché si tratta di consigli utili su: spm sindorme pre mestruale,gestione dell'igiene, suggerimenti su come farsi passare il mal di testa in "quei giorni"...
ma la cosa più incredibile che non trovi mai un messaggio uguale all'altro, almeno dentro la stessa confezione
ora non resta che aspettare 27 giorni per approfondire l'argomento
la marca? non posso proprio dirla perchè non vorrei mai compromettere lo stupore delle mie colleghe donne nel corso della scoperta :)