venerdì 15 luglio 2011

in cammino

al termine di una settimana di lavoro impegnativa ho svuotato il cervello grazie alla lettura del viaggio speciale che un amico carissimo sta compiendo da qualche giorno. per lui nutro grande stima e affetto sincero. credo stia compiendo un viaggio molto speciale, impegnativo, coraggioso. da quando è partito cammino con lui ogni giorno in rete assaporando ogni dettaglio che ha voglia di regalare a chi lo segue. foto bellissime, racconti interessanti ma più di ogni altra cosa le ultime frasi che ha scritto che mi rendono felice per lui: "Finora in questi giorni sono stato bene, ho visto bei posti e conosciuto persone interessanti. Ma questa sera a Estella è un momento di felicità e di pura spensieratezza". felicità e spensieratezza dopo i 40 sono due sentimenti importanti, spesso sepolti dalla quotidianità fatta di impegni, doveri, senso di responsabilità e molto altro ancora. bravo amico mio. è arrivata fin qui una ventata di intensa leggerezza che restituisce un po' di fiato.

Nessun commento: